centralizzati-02.jpg

Impianti centralizzati a funzionamento automatico

La costruzione di attrezzature per autolavaggi e sistemi atti allo sviluppo delle aree self-service è il punto d’arrivo della lunga esperienza di B&C HYDROPRESS nelle applicazioni di acqua in alta pressione (fredda - calda - vapore), che sono soluzioni attuali per creare piccoli e grandi business. La ricerca e lo sviluppo tecnologico sono sempre stati i pilastri portanti sui quali si è fondata l’affidabilità del marchio del costruttore certificato e riconosciuto in ambito internazionale.

L’impianto centralizzato è una realizzazione caratterizzata da elementi strutturali razionali ed eleganti con impatto ambientale minimo, in grado di armonizzarsi facilmente con gli ambienti naturali e le architetture preesistenti. Il self-service centralizzato è progettato con soluzioni tali da soddisfare le esigenze di lavaggio e pulizia dando grandi prestazioni al minimo costo per ottenere il massimo risultato e per poter avere il miglior risultato di lavaggio per tutti i veicoli. L’azienda è inoltre disponibile a prendere in considerazione eventuali richieste specifiche del cliente. L’impianto non richiede la costante presenza del gestore o di personale addetto, rappresenta pertanto uno strumento di guadagno sicuro in un settore, quello del lavaggio, in costante crescita. La logica “self” è tutta affidata alla tecnologia del PLC (Programmed Logic Controller), una sorta di sostituto elettronico, dell’operatore-gestore che presiede e coordina l’intero ciclo operativo d’ogni singolo componente, all’interno dell’impianto seguendo una precisa sequenza programmata.

 

La sala tecnica

Il vero cuore della costruzione è la sala tecnica, un box sicuro e protetto, dove trovano alloggio i componenti evoluti che “pilotano” ogni fase e ogni punto operativo dell’impianto. Accessibile dai soli addetti, è isolata dagli agenti atmosferici. Essa custodisce tutto ciò che rappresenta la B&C Hydropress: tecnologia e affidabilità totale.

Gli impianti di lavaggio sono progettati e realizzati in conformità con le più recenti normative europee.

L’ampia e costante disponibilità d’acqua calda addolcita e d’acqua fredda osmotizzata, la precisa erogazione dei prodotti chimici unitamente alla gestione elettronica intelligente delle funzioni, offre al gestore la certezza di un investimento redditizio e affidabile e all’utilizzatore finale la garanzia di un lavaggio eccellente.

 

Quattro fasi per un lavaggio ottimale

1° fase / shampoo: acqua osmotizzata fredda, additivata con shampoo ad una pressione regolabile fra 35/100bar (per aumentare la resa del detergente)

2° fase / risciacquo: acqua di scarto osmotico a 45°C, con pressione di 100 bar (rimozione dello sporco disgregato dall’azione combinata di acqua calda, pressione e shampoo della 1° fase)

3° fase / protettivo: acqua fredda osmotica e additivata con protettivo/cera autoasciugante ad una pressione regolabile fra 35/100bar

4° fase / risciacquo antimacchia: acqua osmotizzata fredda con pressione di 100 bar.

 

Ogni fase è indipendente e consente di eseguire a proprio piacimento una sola, due o tre soltanto delle fasi di lavaggio suddette. In ogni pista l’utilizzatore ha a propria disposizione un pannello comandi dove sono posizionati i pulsanti per la scelta delle fasi: la gettoniera per l’inserimento dei gettoni, le istruzioni chiare e concise, le spie di funzionamento (verde=servizio disponibile / rosso=servizio non disponibile) e il pulsante d’emergenza a fungo.


Agenzia web: Aixberg